VIPs

Since 2002 many young musicians have joined and performed with the “La Réjouissance” Youth Symphony Orchestra. Today, some of them have taken up the artistic profession, which they are successfully and passionately pursuing in theatre and music. We are pleased to share their career journeys here as an example of the long-lasting bond existing between our young musicians and the Association and as an inspiration to those who are approaching our project now.

Violino

Giacomo Catania

Violino

Claudia Irene Tessaro

Tromba

Guido Masin

Arpa

Alida Fabris

Violino

Giacomo Catania

Diplomato brillantemente presso il Conservatorio di Padova, ha poi approfondito lo studio del Violino barocco e del Quartetto d’archi con G. Fava, G. Carmignola, A. Bernardini, C. Banchini, H. Beyerle, H. Müller, J. Meissl, O. Wille, V. Martinez Mehner, A. Farulli, il Kuss Quartet, il Quartetto di Cremona…

È fondatore del VenEthos Ensemble (quartetto d’archi su strumenti originali) e del Quartetto Arquà con i quali si è esibito per alcune tra le più note stagioni concertistiche in Italia e all’estero, e ha vinto borse di studio e primi premi assoluti in numerosi concorsi internazionali di musica da camera.

Suona in veste di primo violino e solista, con alcune tra le più importanti orchestre specializzate nelle esecuzioni su strumenti originali: Venice Baroque Orchestra, La Cetra Barockorchester Basel, i Sonatori de la Gioiosa Marca, il Pomo d’Oro, Opera Stravagante, l’Arte dell’Arco, Il Botto Forte…

Si esibisce regolarmente nelle più prestigiose Sale da concerto e Festival di Musica del mondo (tra le altre, Musikverein di Vienna, Philharmonie di Berlino, Salzburger Festspiele, Royal Albert Hall a Londra, Auditorio Nacional di Madrid, Théâtre des Champs-Élysées di Parigi, Walt Disney Concert Hall di Los Angeles, Carnegie Hall di New York, National Center for the Performing Arts di Pechino, Tokyo Opera City, Kioi Hall e Toppan Hall di Tokyo, Tchaikovsky Concert Hall di Mosca…) lavorando al fianco di musicisti di fama internazionale.

Ha registrato per “Deutsche Grammophon”, “Warner classics – Erato”, “Decca”, “ORF” … e ha suonato in diretta televisiva o radiofonica per importanti emittenti italiane e internazionali: Bayerischer Rundfunk, RAI, WQRX, Radio Télévision Suisse, ORF, Radio Clasica…

Dopo essere stato docente di violino per diversi anni presso l’accademia musicale S. Benedetto di Montagnana, ha tenuto una masterclass di musica da camera e violino in Kenya presso il Conservatorio di Nairobi e attualmente è docente di musica da camera presso il Coservatorio di Cosenza.

Violino

Claudia Irene Tessaro

Mi chiamo Claudia Irene Tessaro; ho 23 anni e suono il violino da quando ne avevo 5. A 9 anni sono stata ammessa al conservatorio “A.Steffani” di Castelfranco V.to diplomandomi con lode e menzione d’onore nel 2013, e sempre dai 9 ai 14 anni circa ho suonato nell’orchestra “La Rejouissance”.

In seguito ho studiato all’accademia “W.Stauffer” di Cremona e all’Accademia Chigiana con Salvatore Accardo, all’Accademia Filarmonica di Bologna con Cristiano Rossi, con P. Vernikov e al Conservatorio della Svizzera Italiana con P. Berman, conseguendo due master (Master in music performance e Master in specialized music performance). Sono risultata vincitrice di numerosi concorsi nazionali e internazionali tra cui il Premio Crescendo di Firenze, il Premio delle Arti del MIUR, la Rassegna dei migliori diplomati d’Italia di Castrocaro e l’International Moncalieri Competition.

Tra le altre importanti esperienze formative del mio percorso posso citare la collaborazione con l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza (dal 2014 al 2018) e l’ingresso come primo violino nell’Orchestra Giovanile L. Cherubini diretta da R.Muti (dal 2015 al 2018); in ambito cameristico/solistico le partecipazioni al Rome Chamber Music Festival nel 2013, 2016 e 2019 e l’invito a suonare nella Carnegie Hall come vincitrice dell’American Protege Competition.

Nel dicembre 2018 ho vinto l’audizione per violino di fila del Teatro San Carlo di Napoli.

Tromba

Guido Masin

Nato nel 1992 a Legnago (VR) inizia a suonare la tromba all’età di nove anni. Seguito dal padre e da Mike Applebaum segue studi di musica classica e jazz. All’età di tredici anni inizia a suonare con l’orchestra Rejouissance e a fare i primi concerti da solista sotto la direzione del M° Elisabetta Maschio. Nel 2007 vince il Premio Nazionale delle Arti categoria “giovani talenti” organizzato dal M.I.U.R.

Nel 2008 vince il primo premio con menzione speciale della giuria il concorso internazionale per tromba “Maynard Ferguson” organizzato all’interno del festival BrassWeek.

Nel 2009 vince il premio “Yamaha Music Foundation of Europe”.

Si diploma al conservatorio di Bolzano nel 2012 ma dal 2009 segue il suo maestro Stephen Burns in diverse Masterclass in Europa e U.S.A.

Sempre nel 2012 inizia a suonare nell’Orchestra Giovanile Italiana e successivamente nell’orchestra Cherubini diretta dal Maestro Riccardo Muti.

Nel 2013 vince il primo premio al concorso per tromba “Sandro Verzari”.

Dal 2013 ad oggi ha frequentato Masterclass con Sergey Nakariakov, Allen Vizzutti, Omar Tomasoni (Concertgebouw di Amsterdam), Davide Simoncini ( Teatro dell’opera di Roma) e ha collaborato con i principali Teatri lirici e sinfonici Italiani come il teatro “la Fenice” di Venezia, il teatro Comunale di Bologna, il teatro lirico di Cagliari, il teatro “Carlo Felice” di Genova, l’orchestra Haydn di Bolzano e il Teatro dell’Opera di Roma.

Arpa

Alida Fabris

Alida Fabris, nata a Trieste nel 1989, si diploma nel 2008 in arpa al conservatorio di Udine sotto la guida di Patrizia Tassini. Partecipa a Gioie musicali per la prima volta a 16 anni e inizia a collaborare con la Réjouissance durante gli studi in conservatorio. Quest’esperienza le aprirà gli occhi verso un mondo per le arpiste all’inizio un po’ sconosciuto, quello dell’orchestra.

I suoi studi la portano a Bruxelles per un master conJana Boušková e successivamente in Svezia a Göteborg per un master inperformance orchestrale. Mentre sta completando i suoi studi in Svezia vinceuna borsa di studio per un semestre alla Eastman school of Music di Rochester (NY).

A soli 22 anni vince l’audizione per aggiunti in Scala e inizia a collaborare con orchestre come la Göteborg Symphony Orchestra, la Göteborg Opera House, la Norrlands opera, la Philharmonia Orchestra di Londra, il teatro lirico  Giuseppe Verdi, l’orchestra della Monnaie Opera House a Bruxelles, fino ad approdare a Santiago del Cile dove è prima arpa nell’orchestra filarmonica dell’opera nazionale cilena.

A Santiago ha suonato da solista accompagnata dai suoi colleghi della filarmonica e si esibisce spesso in solo recital e con varie formazioni cameristiche.

Ha inoltre creato con l’arpista Maria Chiossi il duo di arpe “Nevel”, unico nel suo genere in Cile, che si è esibito con
grande successo di pubblico in numerose performance solistiche o accompagnate da orchestra.